Home  Audiolezioni Audioletture  Podcast     Video  Newsletter  E-mail

Digita qui sotto quale materiale didattico gratuito multimediale cerchi su www.gaudio.org

Home

Storia

Dante

Manzoni

Letteratura

Antologia

Grammatica

Arte

Italiano

Cinema

Educazione civica

Epica

Geografia

Informatica

Latino

Letture

Musica

Narrativa

Pedagogia

Astronomia

Poesia

Dirigenti scolastici

Esame di Stato

AltreMaterie

Video

Feed

Podcast

Contatti

Newsletter

 

 

 

 

L’impero sconfitto

e il tramonto del paganesimo

I persiani sconfissero e uccisero Giuliano e si appropriarono dell’Armenia. Infatti  le iniziali vittorie di Giuliano lo spinsero troppo oltre, e crearono i presupposti per una debolezza dell’impero a Oriente.

L’imperatore Valentiniano scelse come capitale Milano e non Roma, per la sua posizione strategica, e Milano rimase importantissima, fino al 402, quando fu scelta Ravenna al suo posto.

Valentiniano era cattolico, ma tollerante con i pagani.

Il suo successore Valente fu sconfitto ad Adrianopoli nel 378 dai visigoti, con i quali aveva stipulato un patto che non resse, a causa di alcuni episodi, come l’uccisione di alcuni goti, da parte di un ufficiale romano.

Qualche anno dopo, nel 382, con Teodosio,  imperatore d’Oriente, i Goti furono reintegrati nell’esercito, ma senza dover sottostare più a ufficiali romani. 

Nel 388 fino al 395, una volta morto l’imperatore d’occidente, Graziano, l’impero fu riunificato da Teodosio, che:

1.      Nel 380 emanò l’editto di Tessalonica, odierna Salonicco, con il quale le religione cattolica diventò religione di stato

2.      Nel 390 fece condannare a morte 7000 persone a Tessalonica, responsabili degli scontri nel corso dei quali morì un ufficiale goto, ma il Natale sempre del 390 chiese umilmente perdono al vescovo Ambrogio, ed ebbe da lui l’eucarestia, testimonianza dell’influenza dei vescovi e del fatto che l’imperatore doveva sottostare alla legge naturale e divina

3.      nel 391 convocò il Concilio di Costantinopoli (secondo concilio ecumenico dopo quello di Nicea del 325) in cui fu sconfessato l’arianesimo, che però, allontanato dall’impero, si diffuse poi tra goti e vandali

4.      nel 394 sconfisse Eugenio, un cristiano filopagano

5.      nel 395 morì e lasciò l’impero, ma diviso per sempre, tra Onorio (occidente) e Arcadio (oriente)

 
 

 
 

 
 

Top-ten

Collaboratori audio-video:
Gianni Peteani (22)
Silvio Prota (8)
Matteo Lusso (7)
Daniela Notarbartolo (6)
Giuseppe Corso (3)
Vincenzo Andraous
(3)
Filippo La Porta (3)
Marco Vianello (3)
Paolo Gulisano (2)
Piero Cipollone (2)
Tiziana Pedrizzi (2)
Daniela  Graffigna (2)
Donato Pirovano (2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sito ottimizzato per il browser Microsoft Internet Explorer© vers. 5.0 e succ.

 

Compra i libri del prof.audio:

Home page, Lezioni, Letture in formato mp3, wav, wma, in audio-streaming, in mov per ipod, real Video, wmv, presentazioni in power point, Podcast, Materiale diviso per materiaManda una e-mail, Autopresentazione del webmaster, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, Parlano di noi, Donazioni, Newsletter

Privacy Policy